Salta al contenuto principale

Hotel a Oslo

Prezzo medio per notte de hotel e categoria a Oslo per le seguenti settimane

Hotel da 1 stella 1 Stella Hotel da 2 stelle 2 Stelle Hotel da 3 stelle 3 Stelle Hotel da 4 stelle 4 Stelle Hotel da 5 stelle 5 Stelle
24/08/17 - 27/08/17 Hotel da 1 stella 1 Stella 41 Hotel da 2 stelle 2 Stelle 46 Hotel da 3 stelle 3 Stelle 56 Hotel da 4 stelle 4 Stelle 83 Hotel da 5 stelle 5 Stelle 190
28/08/17 - 03/09/17 Hotel da 1 stella 1 Stella 42 Hotel da 2 stelle 2 Stelle 40 Hotel da 3 stelle 3 Stelle 59 Hotel da 4 stelle 4 Stelle 85 Hotel da 5 stelle 5 Stelle 164

Prezzo target (basato sulle ricerche degli utenti) a persona e a notte, prendendo in considerazione la tariffa più economica.

87 Alberghi a Oslo

vedere mappa
ir

P-Hotels Oslo

Stelle
Oslo 178 m dal centro
ir

Aparthotel Thon Slottsparken

4 Stelle
Oslo 645 m dal centro Punteggio: 3.5 / 5 348 recensioni
ir

Anker Hotel

Stelle
Oslo Punteggio: 3.5 / 5 1271 recensioni
ir

Radisson Blu Plaza Hotel Oslo

Stelle
Oslo 889 m dal centro Punteggio: 4 / 5 3072 recensioni
ir

Anker Apartment

2 Stelle
Oslo 2,1 km dal centro
ir

Thon Hotel Astoria

Stelle
Oslo 538 m dal centro Punteggio: 3.5 / 5 941 recensioni
ir

Radisson Blu Scandinavia Hotel

Stelle
Oslo 596 m dal centro Punteggio: 3.5 / 5 2035 recensioni
ir

Hotel Rica Helsfyr

Stelle
Oslo 3,6 km dal centro Punteggio: 3.5 / 5 421 recensioni
ir

Hotel Scandic Byporten

Stelle
Oslo 663 m dal centro Punteggio: 4 / 5 741 recensioni
ir

Frogner House Apartments

3 Stelle
Oslo 1,3 km dal centro Punteggio: 4.5 / 5 440 recensioni
ir

Park Inn by Radisson Hotel & Conference Centre Oslo Alna

Stelle
Oslo 7,5 km dal centro
ir

Hotel Best Western Karl Johan

Stelle
Oslo 25 m dal centro Punteggio: 3.5 / 5 704 recensioni
ir

Hotel Scandic Solli

Stelle
Oslo 966 m dal centro Punteggio: 4 / 5 789 recensioni
ir

Smarthotel Oslo

Stelle
Oslo 453 m dal centro
ir

Thon Hotel Munch

Stelle
Oslo 393 m dal centro Punteggio: 4 / 5 899 recensioni

Alberghi a Oslo

La città di Oslo si divide tra boschi, fiordi e modernità, una combinazione degna di una visita. La sua origine, risalente all’anno 1000, si deve al re norvegese Harald lo Spietato; la città ha subito numerosi incendi durante il Medio Evo e, dopo la fusione con la Danimarca (XVII sec) il re Christian IV la ribattezzò Christiania, e costruì una fortezza vicino alla città. Nel XIX sec divenne capitale del Regno di Norvegia e nel 1925 riprese il suo nome originale di Oslo.

Visitiamo, nel quartiere storico, 700 anni di storia di Oslo nella Fortezza di Akershus (Akershus Festning) e il suo Castello medioevale trasformato in palazzo rinascimentale nel XVII sec. Ai piedi della fortezza in direzione est potremo vedere il Centro del Premio Nobel per la Pace (Nobels Fredssenter), il Municipio (Radhus) con le sue due caratteristiche torri e luogo dove si consegna il premio Nobel per la Pace ogni 10 dicembre, il Palazzo Reale (Det Kongelige Slott), dalla facciata neoclassica e attuale residenza ufficiale della famiglia reale. Alle spalle del Palazzo e un poco oltre potremo giungere sino al Parco delle Sculture (Vigeland), uno dei più visitati di Oslo, dove si trovano 212 impressionanti sculture di Gustav Vigeland che ci mostrano figure umane in pose quotidiane. Vicino al grandioso edificio neoromantico del Parlamento del XIX sec troviamo la Cattedrale di Oslo (Oslo Domkirke), costruzione barocca del XVII sec, col suo pulpito barocco e il suo grande organo. Lungo la strada per la Stazione Centrale dei treni si trova il recente edificio dell’Opera, che ricorda un lastrone di ghiaccio che emerge dall’acqua. E un poco oltre non dimenticate di visitare il Museo Munch nella Toyengata 53 e apprezzare le opere di questo artista.

Avviciniamoci ora alla piccola penisola di Bygdoy e visitiamo la Nave Polare di Framm (Frammuseet) per conoscere la storia delle spedizioni polari, il museo dell’esploratore Heyerdahl Museo Kon-Tiki e il Museo delle Navi Vichinghe, con imbarcazioni d’epoca in perfetto stato di conservazione. Fuori Oslo si può visitare il Museo dello Sci (Holmenkollen) che ci mostra i 4000 anni di storia di questo sport e dove si può usare la torre trampolino dei salti.